Vai al contenuto principale

La Commissione Spin off è così composta:

  1. Rettore
  2. delegato del Rettore al trasferimento tecnologico, Prof. Loris L.M. Nadotti
  3. Prof. Luca Gammaitoni
  4. Prof. Paolo Puccetti
  5. un membro esperto nel settore di attività di interesse dello Spin Off costituito o costituendo, individuato dal delegato del Rettore al trasferimento tecnologico tra i dipendenti dell’Università oppure tra quelli di altre università italiane, secondo il principio di reciprocità (membro variabile).

La Commissione Spin off è incaricata di operare l’approfondita disamina delle proposte di istituzione degli Spin Off, valutando, in particolare:

  1. il valore scientifico della proposta di Spin Off ed il suo legame con i risultati delle ricerche condotte nell’Università;
  2. l’innovatività del progetto, del prodotto o del servizio che lo Spin Off si propone di offrire;
  3. l’interesse e la fattibilità del progetto derivante da un’analisi concreta e da un esame circa le prospettive di sostenibilità economica sulla base di un adeguato e realizzabile business plan;
  4. l’adeguatezza del capitale sociale agli obiettivi dell’impresa;
  5. l’opportunità o meno che vi partecipi l’Università, e per quale quota;
  6. la composizione del gruppo proponente e delle eventuali partnership esterne;
  7. la presenza di tutte le autorizzazioni e i requisiti richiesti dal presente Regolamento o dalla legge in capo ai proponenti ed ai soci;
  8. la compatibilità del progetto con la finalità istituzionale dell’Università nel caso di Spin Off partecipati dall’Università;
  9. i profili di potenziale concorrenzialità dell’iniziativa con le attività istituzionali dell’Università;
  10. gli eventuali oneri a carico dell’Università ed ogni altro elemento connesso od utile.

 La Commissione Spin Off è altresì incaricata:

  1. di verificare la regolarità della documentazione di cui al successivo art. 13;
  2. di vigilare sul rispetto del presente Regolamento;
  3. di monitorare annualmente l’attività svolta da ciascuno Spin Off, anche esaminando le relazioni che devono essere fornite dalle società secondo lo schema di cui all’All. 5 e di quella redatta dal consigliere di amministrazione nominato dall’Università negli Spin Off Universitari;
  4. di verificare l’attuazione dei progetti descritti nella domanda di attivazione e di riferire le proprie valutazioni in merito al Consiglio di Amministrazione dell’Università
Vai a inizio pagina
Sommario